Il giro di vite

The turn of the screw (1898) – Henry James / Inglese

Fortemente ispirato allo stile gotico pienamente ottocentesco e fuori dal suo tipico modus operandi, James confeziona qui una storia al limite tra l’horror e il giallo, che la distingue però dal Poe di ‘Racconti del grottesco e dell’arabesco’, e che invece per atmosfere e tecnica descrittiva più si confà alla prima delle due tipologie. La storia descritta difatti si distacca notevolmente dai tipici canoni dell’epoca raccontando, quella che in fin dei conti è una mera storia di fantasmi, con sagacia ed estrema competenza.

Le vicende dunque narrano di una giovane donna, miss Giddens, che a seguito di un misterioso colloquio con un ricco tenutario, si reca nell’immensa villa di quest’ultimo per far da badante ai due figli del suddetto. Dopo un inizio confortevole però emergono dubbi, stranezze e comportamenti inspiegabili nei confronti dei due bambini, ed il tutto, in un crescendo di suspense ed orrore, porterà a galla una tragica verità ai limiti del verosimile riguardo allo strano nesso tra i bambini e delle presenze spiritiche a loro collegate che si aggirano per la casa.

Xz0JWO0 - Imgur

 

Salta subito agli occhi l’affinità riscontrabile in più punti con il romanzo antecedente di una delle Brönte, ‘Jane Eyre’. Per comprendere il suddetto infatti basti ripensare alle atmosfere di Thornfield Hall, alla figura di Jane, simile a quella della nostra protagonista, e al recupero di un mondo ancora fortemente ancorato alle superstizioni, alla ripresa delle vaste, immense abitazioni come sfondo ideale di tormento ed angoscia e a quella difficoltà di comunicazione, quella reticenza tra individui che diventando esistenziale si tramuta quasi in un pretesto perfetto per inserirvi al suo interno l’elemento di terrore e preoccupazione che proprio per l’assenza di dialoghi e l’enigmaticità degli stessi diventa parte integrante ed essenziale del tutto. Seppur difatti ad inizio storia il rapporto tra la protagonista ed i ragazzi sembra buono e coronato da una perfetta armonia, perfino in quei momenti inizia ad insinuarvi al suo interno quella stranezza di comportamento, quel dubbio ingiustificato che caratterizzerà poi tutto il corso della vicenda fino al drammatico epilogo. Diviene così facile e conseguenziale il sempre maggiore cambiamento dei giovani che (quasi ed in effetti) vittima di un sortilegio si tramutano in veri e propri mostri impazziti, che mettono a repentaglio la vita di miss Giddens e la loro stessa, schiavi di due entità superiori manifestatesi enigmaticamente e a sprazzi durante lo svolgimento degli eventi come fantasmi, attraverso specchi e finestre come allucinazioni tenebrose.

Parlando dello stile descrittivo si nota un notevole sperimentalismo nel tipo di scrittura chiaramente fuori contesto e avanguardista; tramite l’uso attento e cospicuo di un indagine speculare, di un intento chiaramente volto a rendere l’atmosfera attraverso la descrizione e l’uso di aggettivi e situazioni viste dal punto di vista sensoriale e perciò con più presa emotiva sul lettore, si nota un cospicuo passo avanti. L’uso della narrazione in prima persona sotto forma di diario da parte della protagonista acuisce quanto appena detto, rendendo la storia nei suoi punti di culmine della tensione davvero avvincente, un racconto ben strutturato che affronta la letteratura orrorifica dal punto di vista prettamente scettico del romanziere umanista, il tutto con ottimi risultati.

Voto: ★★★/★★★★★

Questa voce è stata pubblicata in English Literature, Genre Fiction e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...